Corso Cucina: Fondamenti e tradizioni

con Anna Maria Pellegrino

Qualcosa di me e del mio blog

 

Anna Maria Pellegrino, veneziana doc, ma cosmopolita con radici napoletane, greco-turche  ma anche nell’Austria Imperiale; un mix che Anna "sente" più culturale che genetico.

Un’indubbia necessità di ordine e disciplina si abbina ad un fortissimo desiderio, quasi magico richiamo, verso il sud del mondo, i profumi del Mediterraneo, la confusione positiva di mercati baciati sempre dal sole.

Così è anche la sua cucina dove la fantasia è un ingrediente che non deve mancare mai. Ma non è l’unico: non deve mancare lo studio della storia degli ingredienti, quanto il cibo è parte fondamentale dell’identità di un popolo o di una nazione, come le tradizioni contadine pagane sono state assorbite dalla religione, e soprattutto la “contaminazione” avvenuta attraverso le conquiste, i commerci, il caso. Nel blog, La cucina di QB, un virtuale libro di ricette, si narra tutto questo: ricette che raccontano storie e storie che cucinano ricette. 

 

Ingredienti preferiti

 

Le spezie e gli aromi che non mancano mai nei miei piatti. Un pepe nero lungo può dare ad una semplice crema una personalità molto particolare e così è tutto questo magico mondo e il suo utilizzo, anche rituale. Gli ingredienti devono avere poi una caratteristica irrinunciabile ovvero l’eticità della loro origine: non si può cucinare un buon piatto se parte dei suoi componenti non è buona, non è ottenuta rispettando il lavoro di chi la produce e la vita e la morte degli animali dei quali ci nutriamo 

 

Qual'è la tua Ricetta preferita?

 

Anna Maria : " Più che ricetta direi ingredienti. Adoro il cioccolato, mi sta antipatico il cervello. In mezzo c’è un mondo da cucinare e da gustare!"


Un aggettivo per il tuo  blog ?

 

Maieutica. E’ un concetto che Socrate usava quando parlava ai suoi allievi. “L’arte della maieutica”, l’ostetrica in greco, era il concetto che il filosofo utilizzava per spiegare la dialettica. Attraverso essa si può “tirar fuori”, come fa appunto la levatrice, i pensieri personali di ognuno di noi, non condizionati per esempio dalla retorica o da altre forme di condizionamento. Con la mia cucina, dunque, mi piacerebbe “tirar fuori” la parte migliore che ognuno di noi ha: salvare le papille gustative del mondo, perché ad essere buoni c’è più gusto.

 

 

PROGRAMMA DEL CORSO CUCINA BASE 2012


- 5 aprile :    la pasta ripiena


- 12 aprile :   Carni bianche e carni rosse


- 26 aprile la cucina del riciclo


- 10 maggio : La primavera nel piatto - la cucina vegetariana


- 17 maggio : Muffin, cupcake e brownies ; la pasticceria americana

 

Le lezioni si tengono il giovedì dalle ore 20:15  alle ore 23:00